La natura si riempie di colori prima di entrare nel riposo invernale. A noi sembra una festa, ma è un saluto. Non un addio, un arrivederci piuttosto. Perché dal punto in cui cade una foglia, una piccola gemma comincia a formarsi e sarà pronta ad aprirsi non appena tornerà la primavera.
Nulla va sprecato in natura ed ogni foglia, prima di cadere, lascia che l’albero succhi tutto il  nutrimento in essa contenuto, lasciando soltanto pochi pigmenti che le daranno quegli stupendi colori: i gialli, i rossi, gli arancioni…

foglie illustrazioni botaniche daniela guido terradellefate

Si formano così tante sfumature di colori che ogni anno mi incantano. E non resisto alla tentazione di raccoglierle, nei boschi ma anche lungo i viali e nei giardini. Tante ne ho dipinte, anno dopo anno. E’ il mio modo di celebrare la natura, di riconoscere il valore di ogni singola foglia, anche la più piccola.
E non ce ne sono due uguali, nello stesso albero.

foglie illustrazioni botaniche daniela guido terradellefate

Finisco un ritratto e ne comincio un altro: tra poco i rami saranno spogli e le foglie, ormai a terra, perderanno a poco a poco i loro colori per diventare tutte indistintamente marroni.
Ma anche così saranno utili e, trasformate in preziosi nutrienti, arricchiranno il terreno e il loro stesso albero.
Qualcuna di loro si conserverà a lungo, fotografata o dipinta da qualcuno che l’ha saputa amare.

foglie illustrazioni botaniche daniela guido terradellefate