“La grande conoscenza delle erbe, dei loro sapori e delle loro caratteristiche da parte delle donne del passato rendeva la loro cucina unica”. Condivido pienamente l’incipit del libro “La magia delle erbe”, a cura del Centro Incontro Donato, Botalla Editore. Ha come sottotitolo un antico proverbio piemontese:
“Se la fumna la sejsa la buntà
‘d j’ erbe dal pra
a l’andria mai al marcà”
(Se la donna sapesse la bontà delle erbe del prato, non andrebbe mai al mercato)

Non sono molte le erbe selvatiche che utilizzo in cucina, ma posso dire che donano un sapore unico ai piatti. Prima fra tutte, la silene, così come il luppolo o le ortiche, fino ad arrivare alle infiorescenze del sambuco e della gaggìa, ai petali delle viole, delle primule, della calendula, e così via.

la magia delle erbe donato

La pratolina e la piantaggine…

In questo libro, frutto della cooperazione di un nutrito gruppo di persone di Donato, si impara a riconoscere gli usi di moltissime erbe che crescono nei nostri prati. Il loro nome viene prima di tutto scritto in piemontese, seguito poi dal nome comune italiano ed infine dal nome latino. Quante curiosità! Non sapevo, ad esempio, che la piantaggine lanceolata si chiamasse in dialetto “cua ‘d rat”, ossia “coda di topo”… ma così stretta ed allungata, un po’ ce la ricorda!
Per ogni erba viene indicato l’ambiente in cui è possibile trovarla, prato soleggiato, sottobosco, luoghi umidi o sassosi…

 magia delle erbe donato

Ed ecco la silene e il rovo…

Vengono poi raccolte le ricette della tradizione, raccontate dalle nonne e dalle bisnonne, alle quali si uniscono ricette più recenti che ne preservano il sapore.
Ci sono anche indicazioni su come preparare decotti o unguenti, così come si faceva un tempo, per curare un raffreddore, una cattiva digestione o una bruciatura, e così via…

la magia delle erbe donato

La bardana e la cicoria selvatica

Alcune pagine sono dedicate ai luoghi, soprattutto attorno a Donato, che si possono visitare, alcuni legati a particolari tradizioni.
E’ un interessante volume, da consultare per imparare nuove e antiche ricette legate alle nostre tradizioni.
Un grazie particolare a Piera e Giuliana che hanno curato i testi, le illustrazioni e l’impaginazione,  oltre ad essere state le ispiratrici di tutta l’opera.
Per finire, riporto le regole per una corretta raccolta, tratta dalle ultime pagine del libro. Sono regole che andrebbero sempre rispettate affinché non vadano perse preziose piantine, alcune delle quali potrebbero rischiare l’estinzione, e perché non venga danneggiato il lavoro dei contadini.

la magia delle erbe regole raccolta

Nella sezione “Natura in cucina” del blog si trovano le descrizioni di alcuni degli utilizzi che si possono fare con le erbette raccolte, come la silene, la malva, le fragoline di bosco e tante altre.

Note:
“La Magia delle Erbe” – Centro Incontro Donato – Botalla Editore – 2019 – € 18,00 ISBN 978-8897794684