Me l’ha portato il vento, verso la fine dell’estate dell’anno scorso: un piccolo seme che è germogliato a mia insaputa in uno dei vasi del terrazzo, tra le altre piante. Avevo notato una piantina sconosciuta e non l’avevo tolta.  Nel giro di poco tempo aveva già fatto sbocciare alcuni minuscoli fiorellini bianchi. E’ rimasta viva per tutto l’inverno e non appena le giornate si sono riscaldate un po’ ha ricominciato a far crescere gli steli e a ricoprirsi di fiorellini. Ora è una nuvola bianca tra le mini conifere che condividono lo spazio nella cassetta rettangolare.

bacopa in fiore

A fine febbraio era così, tra edera e conifere nane

Qualche giorno fa, sfogliando il catalogo di un vivaista, l’ho riconosciuta dalla foto.Si tratta della Sutera cordata, più conosciuta come bacopa, una pianta sempreverde della famiglia delle Scrophulariaceae, proveniente dall’Africa meridionale. I suoi fusti sottili sono ricadenti e possono arrivare a circa trenta centimetri di lunghezza. Le piccole foglie, tondeggianti, di colore verde scuro, hanno il margine seghettato.
La piantina portata dal vento fa fiori bianchi, ma ho visto che ce ne sono anche a fiori lilla.

La produzione di fiori è copiosa e nel mio vaso, protetta dalle intemperie, sembra durare per quasi tutto l’anno. Infatti i fiori sbocciati a fine autunno non sono appassiti d’inverno. L’unica attenzione che le ho dato è stata la concimazione con fertilizzante liquido per piante da fiore. Tutto qui. Ed è diventata davvero bella, da tenere in considerazione per riempire vasi ed aiuole.

frase fiori buddha

Così teneri che mi hanno ricordato una frase del Buddha