STORIE DI DONNE

Un progetto che vede protagoniste le donne, non rappresentate questa volta con matite e pennelli, ma con suggestive fotografie.
Un’avventura nata per gioco, tra donne, amiche di una vita, che senza prendersi troppo sul serio hanno raccontato un po’ di sé… Complici un fotografo che ha saputo cogliere atteggiamenti ed espressioni a noi stesse sconosciute e un poeta che ha dato voce alla profonda e molteplice realtà femminile.
Da questo percorso sono nati un libro ed una mostra.

“Storie di donne”

Libere soltanto di essere donne…
Fiere dei nostri anni, del nostro tempo, dei segni e dei sogni
che la vita ci ha dato e rubato.

Fotografie: Piero Luca Dal Chiele
Poesie: Guido Rampone
Con Paola, Marita, Claudia e Daniela

Dall’8 al 30 marzo 2014
Foto Perini Biella – Piazza San  Giovanni Bosco, 7 – Biella Riva

Orari:
dal martedì al sabato, dalle 9,30 alle 12 e dalle 15,30 alle 19

Inaugurazione mostra e presentazione libro:
Sabato 8 marzo 2014 ore 18
Seguirà aperitivo

Hanno scritto di noi:

(“Il Biellese” venerdì 21 marzo 2014)


Dal libro, l’introduzione di Daniela Guido

“Vieni, ti faccio due foto…”
Poche parole e inizia un’avventura.
Chi, io?
Ma no, dai…
Non sono preparata… con questo vestito?
Non sono neanche truccata.
Ho i capelli in disordine!
… e non sono fotogenica!
Mille scuse nascondono l’imbarazzo di trovarti lì, davanti ad un obiettivo che ti scruta.
Una volta, con la pellicola, più di tanto non si vedeva, una piccola foto presa da lontano…
Ma adesso, col digitale, e col computer che ingrandisce ogni difetto!
Perché prima di tutto vedi i tuoi difetti.
Noi donne… sempre ipercritiche nei nostri confronti. Del resto, ci hanno abituate così.
Il dialogo con lo specchio, per quanto crudele, è intimo. Resta lì, tra te e lui…
Ma una foto…
Poi  scatta qualcosa dentro di te, una voce quasi inudibile, e ci provi. E il gioco ti piace. E coinvolgi anche le tue amiche, perché no…
Poi il gioco ci ha conquistate.
Ci siamo spalleggiate, ci siamo aiutate. Un tocco ai capelli, una posa suggerita, la scelta del vestito… si è riscoperta la complicità tra amiche di una vita, la stessa voglia di ridere e di giocare. Senza prenderci troppo sul serio.
La donna del quotidiano ha lasciato il posto, di volta in volta, alla bambina, alla ragazza spensierata, all’ammaliatrice…
L’occhio del fotografo ci ha aiutate a tirare fuori questo e molto di più. È stato l’interprete dei nostri sogni, dei nostri desideri nascosti, delle nostre personalità celate.
Da questo gioco è nato un libro, questo libro.
Quello di cui ringraziamo maggiormente Luca è l’aver scelto noi, donne “mature” ,  “quasi tre volte maggiorenni”.
Con i segni del tempo sul viso, ma con l’espressione ricca di un vissuto che per niente al mondo vorremmo ci fosse tolto perché è quello che ci rende quelle che siamo.
Spero che da questo lavoro emerga un messaggio di gioia per tutte le donne, di qualunque età.
Ognuna di noi ha una bellezza davvero unica e speciale, un mondo interiore ricco ed inestimabile. In ognuna di noi è sempre viva la bambina che è stata e che vuole essere riconosciuta.
E la vita, la nostra vita, con i suoi alti e bassi, con gli ostacoli e le gioie, con i sogni e i risvegli… è uno splendido, splendido gioco. (Daniela G.)

Sabato 8 marzo, nei bellissimi locali recentemente ristrutturati dello studio fotografico “Foto Perini Biella”, alla presenza di un folto pubblico, si è inaugurata la mostra ed è stato presentato il libro “Storie di donne”. Ecco alcune fotografie.